10.5.2014 Semifinali play off , Fisiolab fà sua GARA 1

Fisiolab – Gardolo 70-59 (16-6 ; 18-15 ; 17-24;19-14)

Fisiolab: Gaye 10 ; Busato ; Bazzan 4 ; Ba 4 ; Volpe 4 ; Broggio ne ; Ciriaci 6 ; Ronconi 10 ; Klyuchnyck 5 ; Marcelli ne ; Milone 20 ; Toniatti7. Allenatore Capon A.

Gardolo: Lucchini 2 ; Mattedi 6 ; Baftiri 3 ; Bertoluzza 2 ; Bailoni 8 ; Bijedic 0 ; Casagrande 6 ; Mosna 11 ; Persinotto 0 ; Valer 10 ; Trivarelli 7 ; Gambino 4.Allenatore Persinotto

Tiri da 3 Fisiolab 5 ( Milone 3 ; Volpe 1 ; Toniatti 1 )

Tira da 3 Gardolo 2 ( Trivarelli 1; Valer 1 )

Bella prova dei ragazzi targati Fisiolab che difronte ad un folto pubblico riesce ad imporsi sul forte Basket Gardolo. Le aspettative e le tensioni che si fondono in questo match sono tantissime  , come altissima è la  la voglia di riprendersi la rivincita dalla pesantissima sconfitta patita in casa dei “canarini” recentemente.

Nei primi minuti del primo quarto il gioco stenta a decollare , con le due squadre chiuse a riccio in difesa attente a non scoprire il fianco. Per oltre due minuti non si segna e ad aprire le danze ci pensa un super veterano come Toniattti subito replicato da Casagrande. Gli attacchi con il passare dei minuti stentano a decollare si viaggia punto a punto anche se i nostri ragazzi non mollano mai la testa del punteggio. A 4  minuti dalla fine del primo quarto coach Capon cambia volto al proprio quintento sostituendo Ronconi per Ciriaci , Gaye per Volpe ed inserisce Busato al posto di Toniatti. Quintento operaio con tanta difesa e con buona rotazione palla che lascierà la squadra ospite inchiodata a 6 punti  e consoliderà il vantaggio con un’importantissimo breack di 10 punti  che di fatto caratterizzerà tutto il match. Nel primo quarto molto bene Bazzan che seppur entrando la panca porta a casa 2 punti e rimbalzi , molto bene anche Milone che chiude il quarto in striscia  con 8 punti all’attivo.

I primi minuti del  secondo quarto iniziano con il piglio giusto per i nostri ragazzi che amministrano il gioco trovando ottimi spunti dal perimetro e dal pitturato con Ciriaci , Gaye , Klyuchnyk . Man mano che i minuti passano coach Capon ripristina le rotazioni , la squadra ritorna nuovamente nella mani di Milone continuando a far male dal perimetro sia con lo stesso Milone e con Ronconi. Gardolo però in questo quarto trova le giuste  contromisure offensive limitando il parziale alla fine del secondo quarto a sole 13 lunghezze. Finalmente a segno anche Gaye che sino all’infortunio  di Bijedic a metà del quarto si era sacrificato difensivamente proprio sul forte attaccante del Gardolo. Bijedic purtroppo non metterà + piede in campo e nell’economia offensiva della squadra di coach Persinotto questo peserà moltissimo.

Il terzo quarto inizia malissimo per i nostri ragazzi , Gardolo è molto reattiva e si porta velocemente in bonus in pochi muniti. L’atteggiamento è quello giusto tanto che continuando ad attaccare il ferro e con il bonus ormai acquisito , la squadra ospite riduce punticino su punticino lo svantaggio. Complessivamente in questo quarto il Gardolo mette a segno ben 18 punti dalla linea della carità mettendo a segno complessivamente 24 punti. L’Europa è in netta difficoltà ed è stracarica di falli specie in cabina di regia.  A metà quarto  il primo ad uscire per falli è proprio capitan Ciriaci che regala anche un fallo tecnico alla squadra ospite. Con il play titolare Ronconi in panca , viene lanciato nella mischia il giovane Ba che si dimostrerà fondamentale nell’economia della partita sia difensivamente che offensivamente.  Questo quarto terribile si chiude con il Gardolo che soffia sul collo della Fisiolab a sole 6 lunghezze!!!

Nell’ultimo quarto in cabina di regia coach Capon schiera la coppia Milone/Gaye , gli equilibri  tattici saltano e Gardolo prova il tutto per tutto per portare a casa la partita con il press dalla rimessa per mettere ulteriormente in difficoltà la capolista.  Nonostante tutto la squadra reagisce bene e trova con continuità il ferro grazie proprio a Ba , Gaye , Toniatti e Bazzan che metteno a segno 12 punti di fila. Al Gardolo il riaggancio diventa sempre  + un miraggio e la squadra si innervoscisce sino al 5 fallo di Bailoni che si becca anche due tecnici dalla panca. Nel sucessivo viaggio in lunetta Milone mette a segno tutti i liberi e porta il risultato a meno di due muniti dalla fine ad un rassicurante + 17.  I restanti minuti finali scivolano via senza problemi con Gardolo che recupera qualche punto ma senza impensierire ulteriormente.

Si và a Gardolo per chiudere la serie già Giovedi prossimo ma sarà veramente durissima !!

001

2018-06-01T19:12:48+00:00