­

24.05.2014 Fisiolab segna la prima tacca nelle finali Playoff

Fisiolab Basket Europa – Cus Trento  63-50 (21-12 ; 9-9 ; 19-20 ; 13-8)

Fisiolab: Gaye 15 ; Busato ne ; Bazzan ; Ba ; Volpe ; Broggio ne ; Ciriaci ; Ronconi 6 ; Klyuchnyk 14 ; Moser ne ; Milone 20 ; Toniatti 7. Allenatore Capon A.

Cus: Rocco ; Pedrotti 8 ; Chenet 12 ; Berti 8 ; Piffer 7 ; Porfido 5 ; Muhlbach ; Ciotoli 10. Allenatore Elione

Tiri da 3 Fisiolab 8 ( 4 Milone ; Gaye 1 ; Ronconi 2 ; Toniatti 1 )

Tiri da 3 CUS 5 ( 2 Pedrotti ; 1 Berti ; 1 Piffer ; 1 Porfido)

Le finali playoff iniziano benissimo per i nostri ragazzi che segnano la prima importantissima tacca per la corsa al titolo. Prestazione corale , con grande attenzione alla difesa che tiene CUS ben lontano dalle medie stagionali con appena 50 punti segnati e con i maggiori protagonisti Pedrotti , Berti , Porfido ben lontani dagli score abituali.
Primo quarto tutto di marca Klyuchnyk che mette a segno 10 punti e si dimostra in questa fase vero dominatore del pitturato sia in difesa che in attaco. Molto bene anche Gaye e  Toniatti che rispettivamente mettono a segno 7 e 4 punti in un quarto dove non segnerà nessun’altro. Polveri bagnate per Ronconi e per Milone che nonostante una buona rotazione palla che li mette in condizione di prendere buoni tiri dal perimetro  non riescono a mettere punti a referto. Peccato perchè il lavoro prodotto in questo quarto avrebbe potuto far segnare un parziale molto + importante. Bene la difesa che impegna i veloci e forti esterni Trentini tenendoli però a debita distanza.
Nel secondo quarto coach Elione registra meglio la difesa ed il risultato è quello di vedere due squadre che si esaltano in difensivamente ma che fanno molta fatica in fase offensiva. I 9 punti a referto di ambo le squadre sono emblematici. Bene però per noi perchè ci teniamo il breack acquisito e chiudiamo il quarto però con i punti di Milone che finalmente si blocca con due liberi e una tripla. Importante in questa fase l’apporto di Bazzan che fà il palio a Klyuchnyk in termini di rimbalzi e difesa ,  gradevoli le  sportellate con Ciotoli vera spina nel fianco  per tutti e due i quarti sia in termini realizzativi sia per il contributo a rimbalzo.
Il terzo quarto si gioca per diversi minuti alla pari anche se CUS risulta maggiormente pericoloso e rosicchia punto su punto il breack bolzanino impattando addiritura il match sul 40 pari e sucessivamente portandosi addiritura in vangaggio di 2 con i liberi di Ciotoli. Non passa nemmeno un’azione e Milone impatta nuovamente il mach con due liberi a cui seguiranno altri 10 punti consecutivi che riportano a fine quarto il CUS nuovamente a debita distanza.
L’ultimo quarto le difese la fanno da padrona e per oltre metà quarto non si vedono canestri apparte gli iniziali due punti di Klyuchnyk con una imperiosa schiacciata e due punti di  Berti su rimbalzo offensivo. Cè da chiudere il match CUS a meno 7 è un pericoloso cliente e a 4 minti dalla fine ci pensa Gaye con due bunti a cui segue una importantissima tripla di Milone che ci porta sul + 12. Coach Elione chiama minuto per cercare di tamponare l’emoraggia ma al rientro vede lo svantaggio salire a +15 con una tripla allo scadere di Ronconi.  Nella sucessiva azione di contropiede Pedrotti cerca di ridurre il passivo piazzando anchesso una tripla  a cui segue ancora una tripla di Ronconi che chiude a meno di un minuto il match.
Match gradevole a tratti con le difese che sovrastano nettamente gli attacchi.  Ambo le squadre molto lontane dalle medie stagionali ma i playoff sono cosi e quando la posta in palio è quella di una finale non cè spazio e tempo per disegnare fiorellini……. La concretezza è la parola d’ordine della squadra di coach Capon e cosi sarà sino alla fine di questo campionato. Ora ci aspetta una importantissima gara 2 mercoledi 28/5 prima del filotto di partite in casa del CUS…è scontate scrivere quanto questo match sarà importante per gli esiti delle serie!!!
Parlando dei singoli……..
Come sempre molto bene Milone che dopo gli iniziali problemi  al tiro trova la retina con continuità  e mette il sigillo al terzo quarto bloccando la pericolosa rimonta di CUS  con 12 punti (SNIPER).Bene Gaye che limita benissimo Pedrotti e segna con continuità in tutti i quarti dando un grande contributo a rimbalzo sia in attacco che in difesa. Peccato per la schiacciata sbagliata in contropiede (BLACK POWER).Benissimo Klyuchnyk che finalmente domina il pitturato e segna con continuità nelle fasi inziali del match. Il lavoro di coach Capon sui movimenti spalle a canestro di fanno sentire il nostro 2,10 si muove come un ballerino ( BALLERINO).Bene Ronconi che orchestra la squadra in cambina di regia per quasi tutto il match e  và a segno proprio nei concitati minuti finali (quando serve). Bene anche la prestazione difensiva ( POMPIERE ).Bene Toniatti (Togna) che garantisce rimbalzi , punti ed equilibrio durante il gioco. (RAGIONIERE).Gladiatoria la prova di Bazzan che anche se non và a referto mette chili centimetri e agonismo in campo garantendo a coach Capon tanta legna sotto canetro.(GLADIATOR). Buonina la prova di Capitan Ciriaci che si sacrifica in cabina di regia e in difesa in particolar modo su Berti (TANK). Benino Ba che come negli ultimi match garantisce tanta energia e atletismo a coach Capon ( SMILE) . Pochi minuti per Volpe che fatica ad entrare nel match ma che sarà come lo è stato in tutta la serie sino ad ora importante pedina ed arma tattica per coach Capon ( SQUASH). Broggio , Moser e Busato purtroppo non hanno trovato posto nelle rotazioni ma assieme ad altri importanti compagni di squadra si faranno trovare pronti appena il coach chiamerà!!! (CORE TEAM)
Avanti cosi……
DSC_0407