Bolzano 14.03.2015

Basket Europa – IO C. Franco Veneto 77-57 (26-19/6-13/32-16/13-9)
Europa: Gerards 8, Ventura 7, Bazzan, Bailoni 8, Basile 7, Zuliani, Sipala 14, Ronconi 9, Rossi 2, Klyuchnyk 22 . Allenatore: Massai.

C. Franco Veneto: Stradiotto R. 11, Miatello, Cimador 16, Mazzariol 10, Battistel 6, Scapin, Fantinato 12, Bernardo 2, Stradiotto B., Cusinato, Mc Cray. Allenatore: Sartoretto

Arbitri: Rizzi/Mirandola

Tiri da tre: Europa 4 (Ronconi 2, Sipala 2) – C. Franco Veneto 5 (Stradiotto 2, Fantinato 2, Battistel 1)

Con un terzo quarto a dir poco favoloso in attacco l’Europa si sbarazza del C.Franco Veneto e mette due mattoncini in classifica importantissimi. Soliti problemi di infortuni prima della palla a due e questa volta il reparto colpito è quello degli esterni dove l’assenza di Tobaldi (ancora da valutare l’entità dell’infortunio occorso) accorcia decisamente le rotazioni. Pronti via e dopo 2′ l’Europa ha già 4 falli e prima di metà tempo Castelfranco può già sfruttare il bonus. Le due squadre si combattono comunque punto a punto con ottime percentuali al tiro fino a quando l’Europa allunga: parziale di 10-0 dopo l’entrata di Ventura, con quest’ultimo e Sipala sugli scudi nella metà campo difensiva e Klyuchnik a fare il mattatore dall’altra. Timeout degli ospiti che provano a passare a zona per arginare i biancoverdi padroni di casa che provano a scappare e riescono a chiudere il primo quarto sul +7. Secondo quarto di tutt’altro livello: entrambe le squadre fanno fatica a realizzare, in particolare l’Europa che in attacco si dimostra parecchio confusionaria ma i veneti comunque non ne approfittano: dopo quasi 5′ i canestri dal campo a referto sono solo due. Coach Massai decide dunque di chiamare TO per fermare la rimonta che gli ospiti stavano lentamente provando. Al ritorno in campo l’Europa prova a riprendere un poco il ritmo in attacco ma la tripla di  Fantinato fa segnare l’aggancio sul 32 pari. Si va al riposo. Ritorno in campo dopo la pausa lunga e l’Europa mostra al pubblico del PalaMazzali uno dei quarti più belli da inizio campionato. Si inizia con un botta e risposta a suon di triple tra Ronconi e gli esterni ospiti e poi Klyuchnik decide di dare una svolta alla partita: prima completa un gioco da tre punti dopo aver subito fallo in penetrazione, poi però reagisce alle provocazioni di Cimador e si prende il tecnico per uno sgambetto a palla lontana. La reazione da campione non si fa attendere: nell’azione successiva ruba palla allo stesso Cimador e lo costringe al fallo antisportivo concretizzato con il 2/2 dalla linea della carità. Inizia poi ad attaccare il canestro da ogni lato: penetrazione, schiacciata che accende i ragazzi sugli spalti e l’Europa vola a +8 trascinata dal suo lungo. Sipala alza la sua difesa recuperando un paio di palloni e facendosi sentire anche dall’arco in attacco. A conti fatti si va all’ultima pausa avanti di 13 punti. Coach Sartoretto prova ancora la carta della zona e Castelfranco tenta di ricucire lo strappo ma quando Cimador commette il suo quinto fallo con uno sfondamento discusso la partita ha preso una piega ben decisa. Sipala da l’ultimo colpo con una tripla che porta i padroni di casa a +18. Negli ultimi 5′ ormai la partita non ha storia e si segnala solamente un tecnico fischiato alla panca degli ospiti e qualche bella azione offensiva dei giocatori di casa. Vittoria dunque importantissima per l’Europa contro una diretta concorrente alla salvezza: MVP della serata Klyuchnik che con la sua reazione dopo il tecnico fischiatogli ha letteralmente trascinato i suoi compagni alla vittoria; altra ottima prova difensiva di Sipala in marcatura su Fantinato, uno degli avversari più temibili. C’è da dire che tutta la squadra, in particolar modo nel terzo quarto, ha girato bene soprattutto nella fase offensiva sfruttando bene i due lunghi Basile e Klyuchnik. Una prestazione convincente che si spera ispiri fiducia ai ragazzi di coach Massai perchè la strada è ancora lunga e ci sarà ancora bisogno di prove simili, già da sabato prossimo a Cittadella.