Bolzano 18.01.2015

Basket Europa – Trevisanalat Resana 82-76 (17-22/23-24/12-15/30-15)

Europa: Gerards 6, Ventura 5, Bailoni 9, Basile 22, Tobaldi 4, Giuliani 2, Zuliani, Ronconi 20, Rossi 2, Klyuchnyk 12. Allenatore: Massai.

Resana: Gobbo 4, Bragagnolo 5, Pegoraro 9, Baccarin 19, Gambarotto 9, Marcon 18, Crespan 2, Pivetta, Basso 10, Perocco. Allenatore:

Arbitri: Barberi/Saggese

Tiri da tre: Europa 6 (Ronconi 3, Gerards 2, Ventura 1) – Resana 4 (Pegoraro 1, Baccarin 1, Gambarotto 1, Basso 1)

Il Basket Europa ospita la Trevisanalat, partita valevole per la seconda giornata di ritorno del campionato di serie C regionale. Gli ospiti sono diretti concorrenti per la salvezza e prima della palla a due rincorrono in classifica i nostri biancoverdi a quattro punti di distanza. Nel primo quarto l’Europa ingrana subito e scatta in avanti ma Resana non rimane a guardare e le due squadre danno vita a sette minuti di alternanza al comando fino a quando gli ospiti non riescono a prendere il controllo e ad allungare chiudendo di cinque punti avanti. Il secondo parziale mostra una Resana in palla: veloci transizioni che trovano spesso l’uomo libero sul perimetro che premia puntualmente gli scarichi. I veneti si portano avanti anche di 11 punti continuando a tirare molto bene dal campo. Per fortuna i padroni di casa hanno uno scatto d’orgoglio e con un minibreak si riavvicinano, chiudendo alla pausa lunga sotto solo di 6 punti. Una breve analisi dei primi venti minuti mette subito in risalto le numerosi disattenzioni difensive dei Vichinghi che rimangono a galla grazie ad un buon gioco di squadra che permette comunque di portare a casa un bottino accettabile. Oltretutto l’arbitraggio non è parso sicuramente casalingo: molto penalizzati i nostri (3 falli all’intervallo per Ronconi, Klyuchnyk, Tobaldi e Gerards) ma sotto il canestro avversario invece che fischi a favore portiamo a casa numerosi lividi. Con l’inizio della seconda fase di partita il copione non cambia ma man mano che passano i minuti i nostri sembrano iniziare a far breccia nella difesa ospite, complice anche la corta rotazione di cui dispongono. In un modo o nell’altro Resana riesce comunque a mantenere il vantaggio mostrando un grande spirito di sacrificio. Nell’ultimo quarto i tentativi dell’Europa finalmente iniziano a concretizzarsi; con l’ingresso del giovane Giuliani che porta una scossa ai biancoverdi, i padroni di casa iniziano a rosicchiare punti e a tornare a contatto fino ad impattare con una schiacciata perentoria di Klyuchnyk. Basile, Klyuchnkyk e Ronconi si ergono a protagonisti della partita, col capitano che chiuderà con 20 punti a referto a conferma del suo straordinario momento di forma. L’Europa allunga e Resana non la prende più. Finisce 82 a 76, seconda ed importantissima vittoria consecutiva dell’Europa che si attesta a 16 punti nella classifica generale.