Cittadella 21.03.2015

Cittadella – Basket Europa 67-62 (20-11/13-24/16-13/18-14)

Cittadella: Simeoni ; Baracchini ; Todesco ; Cominato 5 ; Beda ; Tosetto 19 ; Montanari 13 ; Pressanto 19 ; Lovisetto 4 ; D’onofrio 7. Allenatore : Bizzotto

Europa: Gerards 5 ;Ventura 4 ; Bazzan 2 ; Bailoni 9 ; Basile 12 ; Sipala 6 ; Marchetto ; Ronconi 4 ; Rossi 1 ; Klyuchnyck 17

Arbitri: Baldo/Conte

Tiri da tre: Cittadella 6 (Cominato 1, Pressanto 4, D’onofrio 1)- Europa 2 (Gerards 1, Bailoni 1)

3 falli tecnici subiti

Occasione persa e grande amaro in bocca per come si sono svolti gli utlimi incandescenti momenti di una partita giocata punto a punto su di un difficilissimo campo come quello di Cittadella. Non è nelle corde e nello stile di questa società stare troppo a recriminare sull’operato degli arbitri , ma in questa occasione possiamo dire senza ombra di dubbio che una bella partita è stata letteralmente falsata e rovinata da due fischietti non all’altezza di una partita del genere che ci hanno penalizzato oltre ogni misura mantenendo un ‘atteggiamento di punizione verso i nostri confronti ingiustificato. Tanti sono gli episodi che si sono succeduti negli ultimi 180 sec. che avvalorano questa considerazione , a partire dai 3 tecnici (gratuiti e incomprensibili) , il quinto fallo di Sipala inesistente visto che Sipala si trovava letteralmente nella parte opposta del campo fuori dall’azione di gioco , il canestro annullato per un passi INESISTENTE su Klyuchnyck e tanti altri regalini che come detto hanno sfalsato letteralmente un match combattussimo e giocato gagliardamente dai nostri ragazzi. Parlando ora della partita , Cittadella parte a mille nel primo quarto punendo ogni nostro errore offensivo con rapidi e letali contropiedi e triple in transizione. L’esperienza della squadra veneta si fà sentire specie sugli esterni che imbrigliano il nostro attacco a livello difensivo facendoci commettere incredibili errori che si tramutano in veloci e letali ripartenze. Sul finire del primo quarto riusciamo a ricucire il parziale con Sipala e con Ventura limitando il passivo a 9 lunghezze. Coach Massai registra l’attacco e la difesa e partiamo nel secondo quarto giocando un gran basket. La palla gira e puniamo la difesa veneta con un controparziale di 14 punti che ci permette di toccare il massimo vantaggio nel match in chiusura di quarto con 5 lunghezze di vantaggio. Purtroppo un canestro di D’onofrio e un libero di Montanari riducono lo svantaggio a sole due lunghezze ma il gioco espresso e il bel recupero fatto fanno ben sperare. Al rientro dell’intervallo la partita scivola via in una sostanziale parità con un buon gioco espresso sotto canestro e dal perimetro. Purtroppo abbiamo avuto diverse occasioni per concretizzare i mini vantaggi di una due lunghezze che di volta in volta ci si proponevano ma Cittadella è sempre stata brava a non permetterci facili conclusioni dimostrando di essere squadra molto equilibrata e molto molto esperta. L’ultimo quarto viene giocato ancora in in totale e equilibrio , ad ogni canestro di Cittadella è seguito puntuale un nostro canestro. L’equilibrio si rompe negli ultimi 4 minuti finali dove gli episodi arbitrali, più che il bel gioco espresso da Cittadella permettono alla squadra veneta di mettere il naso avanti e di portare a casa salvezza metematica e un probabile accesso ai playoff. La squadra si è comunque espressa bene ed ha giocato fino in fondo una partita sulla carta non alla nostra portata. Ancora una buona prova per Klyuchnyck che finalmente gioca con continuità , bene Bailoni che stà dimostrando grande maturità vista l’assenza di Tobaldi. Bene la coppia di lunghi Basile-Bazzan sempre