Margini di miglioramento per le piccole vichinge

Basket Europa – Belvedere Ravina Basket 4-66 (1-9/0-22/3-16/0-20)

Europa: Storti. Bombaci 4, Ragnoli, Benamati, Valeriano, Marcelli, Romano, Augello, Beeg, Marchioro, Bedana. Allenatore: Trevisan

Ravina: Odorizzi 4, Puecher 6, Bozzolan 11, Dalla Pellegrina 5, Tenuti 14, Conotter 5, Celfeza 16, Rech, Tomasi 3, Solza 2.

Arbitri: Morelli

Tiri da tre: Ravina 1 (Tenuti 1)

Secondo impegno per le piccole Vichinghe che militano nel campionato  under 13, a farci visita al PalaMazzali è arrivato il Basket Belvedere di Ravina (TN). Partenza entusiasmante con le due squadre che giocano con buona intensita agonistica, ma con poca precisione al tiro da entrambe le parti. Le ns. ragazze tengono bene il capo e le piccole Bedana Elena 2006 e Ragnoli Annika 2004 danno del filo da torcere alle avversarie più grandi. Il primo quarto si conclude solamente 9-1 per la squadra ospite, facendo ben sperare per il prosieguo dell’incontro. Nel secondo quarto la squadra avversaria esegue molti cambi facendo emerge un netto divario tecnico tra le due squadre e le trentine non faticano più di tanto a garantirsi già a metà partita un rassicurante margine (1-31). Il pressing a tutto campo mette in difficoltà le nostre che perdono qualche palla di troppo sulle rimesse non riuscendo ancora a proteggere la palla e ad effettuare le scelte corrette quando sotto pressione. Veramente poco da raccontare anche nelle frazioni successive, unica a giocare con ottima intensità Bombaci Alessia che grazie ad azioni individuali in contropiede riesce a realizzare qualche canestro, mentre le avversarie nel finale della partita trovano scarsa resistenza nella difesa di casa spesso lenta e poco reattiva. Nonstante il punteggio “4-66” le nostre atlete devono essere consapevoli dei diversi errori commessi e dei notevoli margini di miglioramento che questo gruppo può avere. I Tecnici dovranno lavorare non solo sul versante tecnico ma anche sull’approccio mentale alla gara di diverse giocatrici che difettano ancora di quella autostima fondamentale per assumersi le responsabilità di scelte corrette. Intanto la via intrapresa è quella giusta e, a piccoli passi, siamo certi che questo gruppo crescerà dando filo da torcere a tutti, nessuno escluso. Si segnalano per la buona prestazione le Vichinghe Beeg Eghosa (miglior rimbalzista difensiva), Bombaci Alessia (miglior realizzatrice) e Valeriano Robertapia (miglior difensore).

 

2018-06-01T19:12:45+02:00